Notizie
11:52, 09 gen 2023

Anche la propria voce tra i doni e le iniziative di volontariato aziendale del gruppo Sella nel 2022

Condividi
Getty Images
Getty Images

Donare la propria voce per permettere a chi non può vedere di immergersi in un racconto, un romanzo, una favola. Si è concluso con l'adesione al progetto "Donatori di voce" il lungo elenco delle iniziative di volontariato aziendale alle quali i dipendenti del gruppo Sella hanno aderito nel corso dell'anno appena terminato.

Negli ultimi mesi del 2022 quasi 300 dipendenti hanno registrato la loro voce durante la lettura delle pagine di libri per bambini e ragazzi a loro assegnate. Sono stati letti 16 volumi che sono entrati così a far parte del catalogo di audiolibri del Centro Nazionale del Libro Parlato, l'associazione che li mette a disposizione delle tante persone cieche o ipovedenti che possono così ascoltare, dalla voce dei tanti volontari, storie alle quali diversamente avrebbero difficoltà ad accedere. 

Inoltre, i libri che sono stati utilizzati per questa iniziativa sono stati successivamente donati al reparto di pediatria dell'ospedale di Biella.
 
Nel corso del 2022 i dipendenti del gruppo Sella sono stati coinvolti in tante altre iniziative di volontariato: dalla raccolta di generi alimentari e medicinali portati direttamente a pochi chilometri dal confine ucraino in primavera, al sostegno al progetto Arca, sempre destinata alla popolazione ucraina, di vestiti, scarpe, coperte, torce e powerbank; alcuni dipendenti hanno poi corso la Milano City Marathon per sostenere le associazioni Dianova e Magica Cleme, mentre altri hanno distribuito cibo e generi di prima necessità a fianco dell'Associazione Pane Quotidiano; a giugno sono stati supportati e incitati giovani atleti a Torino durante la XXXVII edizione dei Giochi Nazionali Estivi Special Olympics dove molti dipendenti hanno preso parte alla cerimonia di apertura come accompagnatori; a ottobre insieme a Legambiente oltre 400 dipendenti del gruppo Sella, nell'ambito della campagna mondiale "Clean up the World" hanno dedicato una giornata all'ambiente, raccogliendo rifiuti in 7 città italiane per contribuire attivamente a tenere pulita i luoghi dove si vive e si lavora e diffondere una maggiore consapevolezza sui temi della sostenibilità.