Storie
11:49, 11 mag 2021

Nella Dichiarazione Non Finanziaria l'impatto positivo dei buoni risultati economici

Sella presenta la Dnf 2020: l'85% del valore economico generato è stato distribuiti agli stakeholder. Si rafforza il Progetto Sostenibilità

Marco Carminati
Responsabile Sostenibilità gruppo Sella
Condividi
Un dettaglio dei pannelli solari installati al Lanificio Maurizio Sella
Un dettaglio dei pannelli solari installati al Lanificio Maurizio Sella

English version

Nel corso del 2020 la diffusione della pandemia ha accelerato molte trasformazioni e ha consolidato la consapevolezza che economia e società non possono svilupparsi se non nel rispetto dei fattori ESG (Environmental, Social e Governance). Per questo è ormai opinione comune che i risultati economici non possono essere disgiunti dall'impatto positivo sull'ambiente e sulla comunità e di questo dà atto la nostra Dichiarazione Non Finanziaria dell'anno 2020, presentata all'Assemblea degli azionisti.

A tal proposito, uno dei principali risultati che emerge dalla Dichiarazione riguarda il valore economico, anche detto valore aggiunto, generato dalle attività del gruppo, che è stato pari a 713,6 milioni di euro, 13 milioni in più rispetto al 2019, ed è stato distribuito per l'85% agli stakeholder.

Una parte del valore economico generato è stato distribuito a dipendenti e collaboratori nella forma di stipendi, retribuzione variabile e contributi previdenziali (55,4%, circa 337,1 milioni di euro). Il 28% è andato a remunerare e sostenere il sistema di imprese delle filiere di fornitura (complessivamente il Gruppo ha effettuato acquisti per oltre 170 milioni di euro).

Gli impatti economici del Gruppo si misurano anche nel sostegno alla spesa pubblica attraverso il gettito fiscale (14,3%) e nella remunerazione del capitale degli azionisti (2,2%).
Quanto alla quota distribuita alla collettività, nel 2020 il Gruppo ha erogato oltre 1 milione di euro per l'emergenza Coronavirus  e come contributi ad enti e associazioni (Fondazione Sella, Fondazione Umberto Veronesi), università, onlus, Croce Rossa Italiana.

Per rafforzare ulteriormente l'attenzione a questi temi, nel corso del 2020 è stato avviato il «Progetto Sostenibilità», con un duplice obiettivo: migliorare costantemente le proprie performance sociali ed ambientali, in un'ottica rigenerativa per la comunità e per avere verso tutti gli stakeholder un impatto sempre più utile e positivo; essere promotore di una economia sostenibile anche attraverso la propria attività di intermediazione finanziaria, supportando i propri clienti nel processo di transizione verso una economia ad impatto ESG positivo.

Nelle dichiarazione non finanziaria sono rendiconta te tutte le attività realizzate nel corso del 2020, un anno particolare, unico. Per fronteggiare la pandemia sono stati predisposti diversi interventi a favore della comunità, di clienti e dipendenti, che hanno rafforzato il percorso di crescente impegno che il Gruppo sta affrontando nell'ambito della sostenibilità in senso ampio, nei confronti dei diversi stakeholder. Fattore comune e distintivo nell'affrontare tutte le attività poste in essere è la forte attenzione all'innovazione, che da sempre è caratteristica del Gruppo e che si traduce in una maggiore accessibilità da parte di famiglie e imprese alla tecnologia, al digitale e alle opportunità che questi consentono. In questo ambito sono molte anche le iniziative formative e informative realizzate per consentire a fasce sempre più ampie della popolazione l'accesso a queste tematiche e per stimolare l'imprenditorialità e la spinta verso l'innovazione sostenibile.

L'obiettivo del Gruppo è quindi diventare un punto di riferimento sul tema della sostenibilità per chi vuole avere un impatto positivo sull'ambiente e sulle comunità, distinguendosi sia grazie alla propria offerta commerciale sia grazie alla qualità della relazione e della consulenza verso la persona.