Scenari
09:40, 12 gen 2022

Cos'è il peer to peer lending e come funziona la piattaforma di Smartika

Condividi
Getty Images
Getty Images

English version

Il Peer to Peer Lending (conosciuto anche come P2P Lending o Social Lending) è un sistema alternativo di scambio di denaro che si basa sulla creazione di una community formata da persone che chiedono un prestito (Richiedenti) e persone che prestano il proprio capitale (Prestatori) con l'obiettivo di ottenere condizioni vantaggiose.

Il P2P Lending si presenta quindi come una modalità di scambio semplice e veloce sia per richiedenti che prestatori, basandosi sull'esclusivo utilizzo di una piattaforma online che ha il solo scopo di mettere in contatto i due soggetti principali. La richiesta di finanziamento, una volta accettata dopo accurate analisi, viene finanziata da una comunità di prestatori, ognuno dei quali contribuisce con la quota dal singolo definita.

Il P2P lending su Smartika e come diventare prestatore
Smartika è la piattaforma digitale di Social Lending del gruppo Sella che sfrutta la propria tecnologia di matchmaking per abbinare le offerte di prestito tra privati. Nata in Italia nel 2012 e vigilata da Banca d'Italia, Smartika ha lo scopo di offrire alle persone l'opportunità di operare nel mercato del Peer to Peer Lending in tutta sicurezza e affidabilità.

Per diventare Prestatore all'interno della community di Smartika è necessario, dopo essersi collegati al sito www.smartika.it, creare il proprio account, caricare il proprio conto di pagamento tramite bonifico bancario e infine creare la propria offerta di prestito, scegliendo tra mercato primario, secondario o entrambi.

Quali sono i vantaggi per chi presta denaro?
Sono diversi i benefici per i Prestatori attivi sulla piattaforma di Smartika. Tra i principali figura la bassa correlazione con i mercati finanziari, visto che il ritorno dell'investimento si basa esclusivamente sulle rate pagate dai Richiedenti. Nel momento della creazione dell'offerta infatti, il Prestatore dovrà indicare il "chunk", ovvero il valore del taglio massimo concedibile per ogni offerta di prestito.

Inoltre il rischio è diversificato, poiché la somma investita viene distribuita su diversi prestiti. Da sottolineare infine il forte valore sociale e sostenibile dato dalla possibilità di finanziare progetti innovativi e sostenibili, volti alla crescita del nostro Paese senza alcuna intermediazione dei rendimenti.

Come si chiede un prestito?
Per chiedere un prestito tramite la piattaforma di Smartika è necessario creare un proprio account sul sito www.smartika.it, inserire l'importo desiderato e scegliere la durata del prestito, rispondere a tutte le domande per la valutazione del profilo e del merito creditizio e attendere quindi l'esito della richiesta.

Quali sono i vantaggi per chi richiede un prestito?
Tra i principali vantaggi c'è sicuramente la possibilità di utilizzare una procedura completamente online, senza la necessità di recarsi in una sede fisica e firmare i documenti digitalmente in totale sicurezza. Il primo esito della propria richiesta è immediato e i prestiti prevedono infine durate fino a 84 mesi che consentono di modulare al meglio la rata mensile.