Storie
12:16, 11 mag 2021

Tutte le soluzioni di efficienza energetica per le sedi del Gruppo

Nella Dichiarazione Non Finanziaria del gruppo Sella l'attenzione all'utilizzo di risorse energetiche "green", al loro risparmio e al basso impatto sull'ambiente

Michelangelo Berton
Responsabile Servizi Tecnici gruppo Sella
Condividi
La totalità dell'energia elettrica utilizzata dal gruppo in Italia proviene da fonti rinnovabili (Getty Images)
La totalità dell'energia elettrica utilizzata dal gruppo in Italia proviene da fonti rinnovabili (Getty Images)

English version

Per raggiungere uno sviluppo sostenibile, in grado di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri, l'attenzione all'impatto ambientale delle proprie attività rappresenta un aspetto fondamentale per guidare le proprie decisioni.

Anche per questo, il gruppo Sella da anni ha scelto di orientarsi su soluzioni a maggior efficienza energetica e a minor impatto ambientale, come riportato nella Dichiarazione Non Finanziaria appena pubblicata,  al fine di perseguire una progressiva riduzione delle emissioni di anidride carbonica. 

La totalità dell'energia elettrica utilizzata dal gruppo in Italia, ad esempio, è energia "verde": viene infatti fornita dalla Compagnia Valdostana delle Acque Trading s.r.l. (CVA Trading) che ne certifica la «Garanzia di Origine» ovvero la provenienza da fonti rinnovabili. 

Il Gruppo, inoltre, contribuisce al proprio fabbisogno energetico grazie a 17 impianti fotovoltaici installati sulla copertura di sedi e succursali sparse su tutto il territorio italiano. Più in dettaglio i 17 impianti fotovoltaici nel corso del 2020 hanno prodotto 372.426 kWh con un risparmio di 197.758 kg di anidride carbonica emessa nell'ambiente.  

La sede centrale del gruppo Sella, inaugurata nel 2010, è stata inoltre costruita seguendo moderni criteri di eco-sostenibilità e di riduzione dell'impatto ambientale con l'installazione di un impianto solare termico per la produzione di acqua calda e di due impianti fotovoltaici che permettono un'importate riduzione di consumo di gas metano e di energia elettrica e delle relative emissioni. L'edificio riduce al minimo lo spreco energetico grazie all'isolamento e all'inerzia termica dell'involucro, utilizza acqua di falda e piovana per i servizi igienici ed è dotato di sistemi di adeguamento e controllo automatico dell'illuminazione. 

Nel 2020 la tinteggiatura delle facciate dell'edificio di via Italia a Biella, sede di Sella Leasing e di numerosi uffici del gruppo Sella, è stata realizzata utilizzando la vernice Airlite, prodotto innovativo che consente di assorbire la concentrazione di inquinamento atmosferico fino al 90%. La superficie trattata con questa vernice, pari a 3.500 mq, è in grado di ridurre l'inquinamento giornaliero pari a quello prodotto da 748 auto benzina Euro 6 e di diminuire la concentrazione di formaldeide in atmosfera del 90,1%, consentendo inoltre di assorbire fino a 165 kg di CO2 .

Nelle sedi del Gruppo sono stati installati erogatori di acqua (naturale e gassata) gratuiti per favorire l'utilizzo di borracce, come quelle con il logo Sella distribuite a tutti i componenti del Team Sella con l'iniziativa Simplehero, per favorire il risparmio del consumo di plastica legato al minore acquisto delle bottigliette.

S32, l'edificio a Milano che ospita la community del Fintech District ha ottenuto la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) "Platinum" - il livello più alto -  che caratterizza gli stabili che fanno un utilizzo efficiente delle risorse, usano meno acqua ed energia e riducono le emissioni di gas serra permettendo di risparmiare nei costi di gestione. La certificazione LEED fornisce un insieme di standard di misura per valutare le costruzioni ambientalmente sostenibili ed è attualmente il sistema di certificazione degli edifici su base volontaria più diffuso al mondo.

Le singole società del gruppo hanno inoltre sviluppato iniziative autonome di riduzione dei propri impatti ambientali, riferiti ai consumi ma anche alla progettazione degli spazi di lavoro. Tra queste spiccano il sistema di domotica presso diverse sedi di Banca Patrimoni Sella & C., la scelta di corpi illuminanti a LED, il riciclo delle attrezzature usate tramite la collaborazione con partner esterni in Centrico Selir.

Nel corso del 2020, complice la pandemia e la nuova operatività prevalentemente in smartworking, è proseguita la disincentivazione all'utilizzo di carta, quando non obbligatorio. Durante l'anno il numero di fogli non stampati è stato di 6.218.793, salvando, così, 78 alberi dall'abbattimento.

L'attenzione all'ambiente del Gruppo Sella viene applicato anche alla catena della fornitura, basti pensare che nel 2020: oltre il 50% del materiale per l'ufficio utilizzato è a basso impatto ambientale, gli abbonamenti digitali a giornali e riviste hanno raggiunto il 95,13 % del totale in crescita rispetto all' 88% del 2019. Il sostegno al territorio si è concretizzato inoltre nella scelta di fornitori locali in Italia per l'84%, in India per l'86% e in Romania per il 63%.