Storie
09:00, 20 nov 2020

Dall'open banking arriva la soluzione per il credito istantaneo su smartphone

Il servizio Credit Boost è stato sviluppato dalla collaborazione in ottica 'open' tra Sella Personal Credit e Hype 

Stefano Cravero
Stefano Cravero
Condividi

Open banking, innovazione e collaborazione. È il caso della sinergia nata all'interno del gruppo Sella tra Sella Personal Credit e Hype, basata sullo spirito di apertura al cambiamento e sulla voglia di innovare.

A maggio 2018 è stato infatti lanciato Credit Boost, la linea di credito rateale realizzata da Sella Personal Credit (la società del gruppo Sella focalizzata sul credito alle famiglie, che all'epoca si chiamava ancora Consel) e distribuito da Hype, società che opera nell'ambito del light banking e divenuta IMEL a giugno di quest'anno. Grazie ad un affidamento iniziale di 2.000 euro, il cliente può scegliere liberamente quando utilizzare il credito messo a disposizione e soprattutto ha la facoltà di stabilire in totale autonomia in quante rate rimborsarlo. Ad ogni utilizzo il cliente ha sempre piena visibilità di quanto dovrà restituire mensilmente e il costo complessivo applicato, con chiara e trasparente indicazione di TAN e TAEG. 

Uno degli aspetti principali su cui si fonda questa iniziativa è quello dell'open banking, una strategia che caratterizza la visione strategica del nostro gruppo. Infatti, attraverso le API messe a disposizione da Sella Personal Credit, Hype ha potuto integrare agevolmente, in una logica "white label", la soluzione di finanziamento che Sella Personal Credit aveva già messo a disposizione dei propri clienti nel 2017. In questo modo, il cliente può utilizzare il proprio credito e avere tutte le informazioni aggiornate direttamente dalla app.

.

Uno degli aspetti principali su cui si fonda questa iniziativa è quello dell'open banking, una strategia che caratterizza la visione strategica del nostro gruppo

Grazie a questa sinergia tra le due società del gruppo, Hype ha potuto ulteriormente diversificare ed ampliare la propria offerta di servizi, mentre Sella Personal Credit ha potuto distribuire il proprio prodotto attraverso un nuovo canale distributivo. Con quasi 11 milioni di euro di credito utilizzato Credit Boost, a soli due anni e mezzo dal lancio, si è dimostrato essere un servizio molto apprezzato dagli utenti di Hype. 

Nel dettaglio, ecco come funziona Credit Boost (guarda il video). Una volta avvenuto il processo di onboarding, che il cliente può finalizzare in modo totalmente digitale attraverso la sottoscrizione della documentazione pre-contrattuale con firma digitale, la linea di credito viene attivata e diventa utilizzabile con pochi clic: scelto l'importo e il numero di rate, l'importo è accreditato sul conto indicato dal cliente.

La formula di credito rotativo, prevede che il rimborso delle rate contribuisce a ripristinare mese dopo mese il credito disponibile, così che torni ad essere nuovamente utilizzabile dal cliente secondo i suoi bisogni e necessità.  

Credit Boost si caratterizza quindi per essere estremamente flessibile ed utilizzabile in modo rapido e veloce. In questo modo, dalla app di Hype il cliente la possibilità di accedere, oltre ai tanti altri servizi a sua disposizione, ad una formula di finanziamento utile ed innovativa per far fronte alle spese pianificate o agli imprevisti.

Date le caratteristiche del prodotto, che lo rendono per il cliente facilmente utilizzabile e flessibile nelle opportunità di rimborso offerte e date le modalità di integrazione, attraverso le API che Sella Personal Credit rende disponibili, la linea di credito rateale ben si presta ad essere un volano per future collaborazioni, anche esterne al gruppo Sella, in piena sintonia con la filosofia dell'open banking.