Storie
15:22, 15 feb 2022

Un orologio batte il tempo della cultura d'impresa in Italia

Condividi
L'inaugurazione dell'installazione all'ADI Design Museum
L'inaugurazione dell'installazione all'ADI Design Museum

di Fabrizio Gremmo* 

Un orologio che batte il tempo della cultura d'impresa, legando idealmente storia e futuro, tradizione e innovazione, valori fondanti del patrimonio culturale del nostro Paese e le sue prospettive connesse all'oggi e al domani. È una installazione artistica che, a partire dal 15 febbraio fa mostra di sé all'ingresso dell'ADI Design Museum, uno dei più grandi musei d'Europa dedicato al design, recentemente inaugurato a Milano.

L'installazione è dedicata ai musei e archivi d'impresa di oltre 100 aziende storiche italiane, aderenti a Museimpresa, l'Associazione italiana archivi e musei d'impresa, tra cui il gruppo Sella che si presenta con uno speciale quadrante dedicato al proprio archivio storico, e la Fondazione Sella.

L'orologio dei musei d'impresa si trova proprio all'ingresso dell'ADI Design Museum. È un grande orologio digitale funzionante, la cui lancetta dei secondi scorrendo svela a ogni giro un quadrante dedicato a un brand storico e al suo archivio o museo.

L'obiettivo è infatti comunicare la ricca e variegata realtà dei musei e degli archivi d'impresa, espressione della varietà e qualità del tessuto industriale e produttivo italiano, e dell'impegno che le aziende profondono per condividere la cultura e i valori (d'impresa e in generale) che caratterizzano la storia imprenditoriale del nostro paese. Oltre a Sella, si va da Barilla a Martini, da Strega a Ferragamo e così via.

Il binomio costituito da imprese storiche italiane e ADI Design Museum è significativo poiché contribuisce a presentare il design non solo come un fenomeno legato alla creatività e all'invenzione, ma anche come un concreto impegno di aziende e progettisti per migliorare la qualità della vita individuale e sociale, con sempre crescente attenzione alla salvaguardia dell'ambiente. Lo stesso edificio che ospita l'ADI Design Museum è un esempio di archeologia industriale, ricavato dal recupero di un ex impianto industriale realizzato negli anni '30 per la distribuzione di energia elettrica, e utilizzato anche come deposito di tram a cavallo.

Sin dalla sua inaugurazione avvenuta a maggio 2021 l'ADI Design Museum si pone come un nuovo polo culturale nel panorama italiano e internazionale. Il museo possiede un nucleo fondativo formato dalla Collezione storica del premio Compasso d'Oro che, nato nel 1954 da un'idea di Gio Ponti e scandito da una frequenza biennale, costituisce a tutt'oggi il riconoscimento istituzionale più antico e prestigioso del design mondiale.

Oltre alla Collezione Permanente, l'ADI Design Museum propone mostre temporanee di approfondimento, iniziative e incontri aperti al grande pubblico, favorisce un contatto diretto con i propri contenuti grazie alla presenza di mediatori culturali e, più in generale, si offre come luogo aperto a tutti per appuntamenti e incontri di lavoro. Insomma, una vera e propria via al design, percorribile non solo sul piano intellettuale ma anche fisico, grazie alla galleria vetrata che attraversa il museo unendo due importanti strade del centro di Milano e presso la quale, da oggi, risalta anche il brand Sella. Il tutto con un hashtag che consente di seguire nel tempo l'iniziativa sui social: #unmuseoalminuto.

*Archivio Storico gruppo Sella